Riduzione contributiva edili 2018 confermata all'11,50%

L'articolo 29, D.L. 244/1995, prevede che i datori di lavoro esercenti attività edile siano tenuti al versamento...

L'articolo 29, D.L. 244/1995, prevede che i datori di lavoro esercenti attività edile siano tenuti al versamento della contribuzione previdenziale e assistenziale sull'imponibile determinato dalle ore previste dai CCNL, con esclusione delle assenze indicate dallo stesso comma 1.
Sull'ammontare di dette contribuzioni, diverse da quelle di pertinenza del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, dovute all’Inps e all’Inail per gli operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali, si applica fino al 31 dicembre 1996 una riduzione del 9,50%.
Entro il 31 maggio di ciascun anno il Governo valuta la possibilità che, con D.M. da adottarsi entro il 31 luglio dello stesso anno, sia confermata o rideterminata per l'anno di riferimento la riduzione contributiva.
Per il 2017 la riduzione è stata fissata all'11,50% e le valutazioni effettuate consentono di confermare per il 2018 tale valore.

Conseguentemente, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto col Ministero dell’economia, con decreto direttoriale 4 ottobre 2018, ha confermato all'11,50% la riduzione dei contributi previdenziali e assistenziali 2018 per il settore edilizia.